banner
Home.
Chi Siamo.
art4sport team.
Progetti.
Eventi.
News.
Network.
Friends.
Sostienici.
Contatti.
 
OSCAR PISTORIUS

The fastest thing on no legs (la cosa più veloce senza gambe) è il soprannome che è stato attribuito ad Oscar Pistorius, probabilmente il più conosciuto atleta paralimpico al mondo, detentore dei tre record del mondo per amputati su tutte e tre le distanze su cui corre: 10’’91 sui 100, 21’’58 sui 200 e 46’’25 sui 400.

Il suo primo appuntamento ufficiale di rilievo a cui Oscar partecipa sono le Paralimpiadi di Atene del 2004. A diciassette anni vince il bronzo sui 100 metri e l'oro sui 200, battendo anche atleti amputati singoli più quotati di lui, come gli statunitensi Marlon Shirley e Brian Frasure.

Fin dal 2005 esprime il desiderio di poter correre coi normodotati alle Olimpiadi di Pechino 2008. La IAAF il 13 gennaio 2008 respinge questa richiesta, sostenendo che "un atleta che utilizzi queste protesi ha un vantaggio meccanico dimostrabile (più del 30%) se confrontato con qualcuno che non usi le protesi".

Un parziale successo Oscar però lo ottiene nel giugno del 2007, quando gli organizzatori del Golden Gala di Roma lo ammettono a competere coi normodotati sui 400 metri. Il 13 luglio 2007 Oscar gareggia nello Stadio Olimpico di Roma per il gruppo B del Golden Gala, assieme ad atleti normodotati, ed ottiene un secondo posto di tutto rispetto.

Il 16 maggio 2008 Oscar è riabilitato dal tribunale sportivo alla partecipazione alle Olimpiadi 2008, in quanto viene dichiarato che "al momento non esistono elementi scientifici sufficienti per dimostrare che Pistorius tragga vantaggio dall'uso delle protesi". Oscar non riesce però a realizzare il tempo che permette di partecipare alla manifestazione. Il 9 settembre 2008 vince la medaglia d'oro alle Paralimpiadi di Pechino nei 100 metri chiudendo in 11"18 per poi ripetersi il 13 settembre nei 200 metri (con il tempo di 21"67, record paralimpico) e il 16 settembre nei 400 metri (con il tempo di 47"49, record del mondo).

Oscar è stato il primo art4sport friend ed è per tutti noi un modello di comportamento e di sportività. Estremamente disponibile ed altruista, ha sempre accolto con gioia le proposte di collaborare insieme all’Associazione. Oscar è stato al fianco dell’Associazione quando ha iniziato a muovere i primi passi di fronte al grande pubblico: proprio lui, infatti, ha partecipato con art4sport alla Family Run dell’ottobre 2009, spingendo Bebe lungo tutti i 5 km del percorso di questa corsa non competitiva legata alla Venice Marathon. Il traguardo tuttavia è stato raggiunto con Bebe che spingeva Oscar in carrozzina. 

Questo atleta ha preso parte nuovamente alla squadra che ha corso al fianco di Bebe, Dade ed Ele alla Family Run del 2010

 

 

 A Bebe


Grazie per essere una luce così splendente
ed un grande esempio non solo per i bambini
e le persone nelle tue condizioni ma per
tutte le persone in Italia bisognose di speranza
e coraggio!
Con tanto affetto,
Oscar Pistorius
 
 
 

 

©: 2017 Associazione art4sport ONLUS
via I. Vian, 10 31021 Mogliano Veneto (TV) - C.F. 94127050261